medaglia d'argento al valore militare

Franco Fraccon

Franco Fraccon nacque a Rovigo il 24 ottobre 1924 da Torquato, bancario, e da Isabella Ghirardato, casalinga, secondogenito di tre figli, i quali avrebbero tutti partecipato alla Resistenza. Per lo spostamento del lavoro del padre, nel 1925 la famiglia fu costretta a trasferirsi a Vicenza, dove F.

Torquato Fraccon

Torquato Fraccon nacque a Pontecchio Polesine, in provincia di Rovigo, il 29 dicembre 1887. Si iscrisse giovanissimo al circolo San Francesco di Rovigo, fondato da mons. Schirollo, il più attivo della diocesi. Nel 1904 partecipò a un convegno della Democrazia cristiana, allargando le prospettive della sua militanza. Dopo aver partecipato alla I Guerra mondiale, si iscrisse al Partito popolare italiano.

Renzo Ildebrando Bocchi

Renzo Ildebrando Bocchi nacque a Parma il 1° settembre 1913 da Ricciotti e Ada Mainardi, i quali ebbero anche un’altra figlia di nome Luciana, mantenendosi come artigiani nel popolare quartiere dell’Oltretorrente. Il figlio fu mandato all’oratorio dei Padri Stimmatini e in parrocchia aderì anche al circolo giovanile «Domenico Maria Villa», aggregato alla Società della Gioventù cattolica italiana, una realtà che aveva svolto un ruolo attivo durante le barricate del 1922 contro l’assalto delle squadre fasciste guidate da Italo Balbo, che costò la vita al socio Ulisse Corazza.

Francesco Daveri

Francesco Daveri nacque il 1° gennaio 1903 a Piacenza da Cesare e Carolina Maldotti, una famiglia, come egli stesso avrebbe ricordato, «povera e numerosa»: il padre era impiegato presso la curia vescovile e i figli della coppia furono sette (due maschi e cinque femmine). Dopo aver frequentato le scuole elementari, D.

Aldo Mei

Aldo Mei nacque il 25 ottobre 1913 a Ruota, frazione di Capannori, in provincia di Lucca, da Giuseppe e Assunta, terzo dei cinque figli maschi della coppia. Ricevuta la cresima nel 1919 e la comunione nel 1921, nell’ottobre del 1925 entrò in seminario, venendo ordinato diacono nel 1934 e ricevendo l’ordinazione sacerdotale dall’arcivescovo Antonio Torrini il 29 giugno 1935, dopo aver frequentato le classi ginnasiali e liceali, nonché aver compiuto gli studi teologici.

Aldo Cervi

Aldo Cervi nacque a Campegine, in provincia di Reggio Emilia, il 15 febbraio 1909, da Alcide e Genoeffa Cocconi, quartogenito (dopo una sorella nata morta) di una famiglia che si sarebbe allargata fino a contare sette figli maschi e due femmine. La coppia, che inizialmente abitava in una tipica struttura contadina con altri fratelli del padre, nel 1920 si spostò in un altro podere a Olmo, non molto distante dal precedente ma collocato nel comune di Gattatico, continuando a coltivare la terra a mezzadria.

Aldo Dall'Aglio

Aldo Dall’Aglio nacque a Roncocesi, frazione di Reggio Emilia, il 6 novembre 1919. I genitori, insieme a due suoi zii, conducevano un podere di proprietà, che permetteva alla famiglia una vita non agiata ma dignitosa. Dopo aver frequentato le prime classi delle elementari nelle cosiddette ville attorno al capoluogo, concluse il ciclo a Pieve Modolena, recandosi a scuola in bicicletta.