Gioventù italiana di Azione cattolica

Evelino Marcolini

Evelino Marcolini nacque a Verona il 4 giugno 1923. Cresciuto in un ambiente impregnato di profonda religiosità, fin da giovanissimo fece parte del circolo Giac attivo nella parrocchia San Pancrazio della sua città natale in qualità di aspirante e, successivamente, di socio effettivo. Attesi agli studi elementari e medi, volle attivarsi per trovare un lavoro che gli permettesse di contribuire alle modeste finanze familiari. Assunto come apprendista meccanico, decise comunque di iscriversi alla scuola industriale di Verona per seguirne i corsi serali e specializzarsi nel suo mestiere.

Giovanni Carli

Giovanni Carli nacque ad Asiago, in provincia di Vicenza, il 18 gennaio del 1910 da una famiglia di modeste condizioni economiche. Attese agli studi elementari nel paese natale e, successivamente, venne ammesso a compiere quelli medi e superiori presso il collegio vescovile di Thiene dove, nel corso del tempo, ebbe modo di partecipare anche alle attività del circolo locale della Giac. Ottenuto il diploma, decise di iscriversi all’Università degli studi di Padova dove, nell’anno accademico 1935-1936, fu premiato come lo studente con il miglior profitto tra quelli della sua classe di laurea.

Giannino Bosi

Giannino Bosi nacque il 22 febbraio del 1920 a Piacenza. Durante gli anni giovanili, trascorsi nella città natale, ebbe modo di attendere agli studi medi e superiori e, nel corso del tempo, divenne socio della Giac. Terminato il liceo e ottenuto il diploma, si iscrisse alla facoltà di Economia e commercio dell’Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Durante il periodo trascorso nel capoluogo lombardo, inoltre, prese parte alle attività del circolo della Fuci attivo nell’ateneo.

Romualdo Chiesa

Romualdo Chiesa nacque a Roma il 31 agosto 1922 da Angelo Chiesa e Lina Polvani, maggiore di 11 fratelli.
Frequentò gli studi medi presso il Collegio San Giuseppe-Istituto De Merode dei Fratelli delle Scuola Cristiane, in Roma, ottenendo una solida formazione cristiana e facendo parte della associazione giovanile interna di Azione cattolica. Terminati gli studi presso il Collegio, frequentò nella capitale il Liceo E.Q. Visconti.

Mariano Buratti

Mariano Buratti nacque il 15 gennaio 1902 a Bassano di Sutri, comune in provincia di Viterbo, da Benedetto Buratti e Maddalena Zucchi, figlio primogenito di una famiglia di possidenti terrieri.
La prima formazione giovanile fu impartita a B. nel paese natale. Venne in seguito ammesso al seminario di Sutri, vicino Frosinone, dove ebbe modo di attendere agli studi ginnasiali. Fu in questi anni che frequentò assiduamente il circolo giovanile dell’Ac interna al seminario. Iscrittosi, quindi, al liceo di Alatri conseguì il diploma.

Camillo Sabatini

Camillo Sabatini nacque a Roma nel 1914 da una famiglia di agiate condizioni economiche. Il padre Luigi era un ufficiale superiore dei carabinieri che, dopo la morte del figlio nei combattimenti che seguirono l’armistizio dell’8 settembre, avrebbe preso il suo posto tra le fila dei militari che si opposero all’occupazione tedesca della capitale.

Fabrizio Vassalli

Fabrizio Vassalli nacque a Roma il 18 ottobre 1908 da Arturo Vassalli e Bice Ferrari. Nella città natale trascorse gli anni della sua formazione giovanile, compiendo gli studi di scuola media presso il Collegio San Giuseppe - Istituto De Merode, dei Fratelli delle scuole cristiane, sito in piazza di Spagna a Roma. Fu nel corso di questi anni trascorsi presso il collegio che V. si iscrisse all’associazione giovanile interna di Ac.

Zaccaria Negroni

Zaccaria Negroni nacque a Marino, in provincia di Roma, il 17 febbraio 1899 da Tito, facoltoso imprenditore agricolo, e Giuseppina Paglia. Primo di tre fratelli, trascorse i suoi anni giovanili nel paese natale dove frequentò le scuole elementari statali. Successivamente si iscrisse alla scuola tecnica «Leonardo da Vinci» della capitale dove, nel 1916, completò gli studi e conseguì il diploma di perito.

Alberto La Rocca

Alberto La Rocca nacque a Sora, in provincia di Frosinone, il 12 giugno del 1924 da Vincenzo La Rocca e Filomena Cirelli, nono di undici figli. La sua fu dunque, come da tradizione contadina, una famiglia molto numerosa essendo dedita al lavoro nei campi.

Vito Olivetti

Vito Olivetti nacque il 24 giugno del 1925 a San Giorgio in Bosco, piccolo comune in provincia di Padova, da Giovanni e Anna Carmella Miotti. Durante gli anni giovanili frequentò le scuole elementari nella vicina Sant’Anna Morosina e, successivamente, venne ammesso alla scuola di formazione professionale Camerini Rossi di Padova, dove, in seguito, conseguì il diploma di disegnatore. Fu durante questo periodo che, dando seguito alla formazione cattolica ricevuta nel contesto familiare, decise di divenire socio del circolo Giac attivo nella parrocchia del paese natale.